Venerdì 22/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La Corsa all'Anello torna all'Expo di Milano, il 12 settembre saranno i "Borgias" a rappresentare Narni
Il gruppo musici del terziere Mezule sbarca all’Expo di Milano. I "Borgias", questo il nome dei musici, intratterranno il pubblico con i loro coinvolgenti ritmi sabato 12 settembre, facendo conoscere ancora una volta la Corsa all'Anello e le sue eccellenze nel mondo. La sfilata si terrà nella via principale del Padiglione Italia in tre momenti differenti della giornata. L’esibizione dei musici di Mezule segue quella del gruppo Sbandieratori di Narni che nel mese di giugno hanno portato i loro colorati giochi di bandiera all'Expo, riscuotendo grande successo. “Il Terziere Mezule – spiegano il capo priore Gabriele Chieruzzi ed il priore Cesare Antonini - ha fatto del tutto per partire alla volta di Milano, destinazione Expo, per rappresentare e pubblicizzare la Corsa all'Anello. Chi meglio del gruppo dei musici bianconeri poteva far rivivere le emozioni della nostra splendida festa lungo i padiglioni della fiera espositiva milanese? Grazie all'impegno del gruppo, del comitato, del responsabile dei musici Marco Lucci ma soprattutto grazie al sostegno imprescindibile dell'amministrazione comunale – concludono - siamo orgogliosi e fieri di portare la Corsa all'Anello anche nell'evento dell'anno che continua ad attrarre visitatori da tutto il mondo”. Il gruppo “Borgias” del terziere Mezule, nato 47 anni fa in concomitanza con l’inizio della Corsa all’Anello di Narni è composto da chiarine (strumenti a fiato) e tamburini. Caratteristiche principali sono il passo cadenzato che ricorda un’onda bianco nera e le sonorità rigorosamente medievali del 1371. Il gruppo esegue ritmi musicali di accompagnamento delle milizie alla guerra. I vestiti sono l’eccellenza della sartoria medievale del terziere Mezule, confezionati rigorosamente a mano. Sui vestiti sono rappresentati gli stemmi delle casate nobiliari della Narni medievale. Gli strumenti che il gruppo utilizza sono tamburi con pelli naturali di capra e strumenti a fiato composti da tubicine e coulisse.
26/8/2015 ore 12:20
Torna su