Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:37
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Grande successo a Sanremo del "marchio" Umbria, a ruba i prodotti tipici della nostra cucina preparati dagli studenti ternani
Sono andati letteralmente a ruba i prodotti tipici della cucina umbra offerti a Sanremo accanto agli apprezzati manufatti dell’artigianato esposti nell’ambito della manifestazione “Umbria, Arte e Sapori”, promossa, in concomitanza con il 54° Festival della canzone italiana, da Regione dell’Umbria, Provincia di Terni, ARUSIA, APT regionale, Radio Subasio, Camere di Commercio di Perugia e Terni, Consorzio produttori agricoli acque minerali umbre di Acquasparta, BNL di Terni, Banca Popolare di Todi, che si sono avvalsi della collaborazione del “Centro Europeo di Toscolano” del Maestro Mogol, dell’Istituto professionale “A.Casagrande” di Terni, del “Centro agroalimentare dell’Umbria”. I vini e le acque minerali, le lenticchie ed i salumi, i tartufi e gli olii, i formaggi e i panpepati, il pane e la pasta, offerti da una ventina di produttori umbri e sapientemente proposti dagli studenti del “Casagrande”, sono stati gustati da numerosissimi visitatori tra cui molti cantanti che hanno partecipato alla manifestazione canora sanremese. Insieme ai prodotti della nostra cucina tipica sono stati messi in mostra prodotti artigianali di ottima fattura: mobili, ceramiche e preziose stoffe. I locali dell’Hotel Londra, messi gentilmente a disposizione da Radio Subasio, che in loco aveva allestito una postazione fissa dalla quale sono passati tutti i partecipanti al festival intervistati in diretta, hanno fatto registrare il tutto esaurito in termini di partecipazione agli assaggi che venivano garantiti tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 19. Al “pranzo di gala” offerto venerdì 5 marzo, poi, si è dovuti ricorrere ad un improvvisato servizio d’ordine per garantire un accesso ordinato ai numerosi visitatori che si erano accalcati alla porta d’ingresso. All’incontro conclusivo ha partecipato anche l’Assessore regionale Ada Girolamini, che si è complimentata con gli organizzatori per la qualità del servizio offerto e dei prodotti artigianali ed agroalimentari esposti nei vari stand. L’Assessore provinciale Giuseppe Chianella, impossibilitato a presenziare per un concomitante convegno svoltosi a Terni e che ha patrocinato l’iniziativa per conto della Provincia, ha inviato a tutti i partecipanti un messaggio di auguri per la buona riuscita della manifestazione. “Compito delle Istituzioni –ha affermato- è anche quello di promuovere le risorse dei territori. L’aver sostenuto la partecipazione dell’Istituto “Casagrande” avrà sicuramente un ritorno in termini di immagine per la scuola e per tutta la provincia di Terni”.
Non solo musica, quindi, a Sanremo, ma anche buona cucina umbra ed ottimi prodotti artigianali.

9/3/2004 ore 21:25
Torna su