Giovedì 13/12/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:40
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Gianni Daniele: "vi spiego le ragioni per le quali ho lasciato Tutti per Narni e sono passato alla Lega"
Ha deciso di lasciare Tutti per Narni, la lista civica che proprio lui aveva fondato alla fine del 2011 e di passare alla Lega. Gianni Daniele nei giorni scorsi ha comunicato la sua decisione, scatenando una serie di polemiche. Egli rimarrà tuttavia a fare il consigliere comunale per il gruppo che lo ha eletto, insieme al suo collega Alessandro Amici. Daniele non ha gradito i commenti fatti da alcuni avversari politici rispetto alla sua decisione di "migrare" verso il partito di Salvini. Così ha affidato ad un comunicato la sua risposta. "Voglio fare chiarezza - scrive -, per quanto riguarda la mia scelta e le posizioni politiche, che ne seguiranno. Mi riferisco alla mia decisione di aderire alla Lega. Decisione che arriva dopo un percorso coerente: già un anno fa, infatti, la Lega aveva presentato una lista di sostegno alla candidatura del sottoscritto. Tutti per Narni, nella precedente consigliatura, aveva cercato sin da subito un accordo con altri movimenti politici, purchè alternativi al sistema di potere che governava la città, logoro e proiettato solo su sé stesso. Abbiamo intessuto - ricorda Daniele -, rapporti politici con quei movimenti definiti da tutti 'post-ideologici' o 'sovranisti' (Movimento 5 Stelle, Lega, Sinistra Alternativa), con l'unica condizione per noi imprescindibile: il nostro programma di Governo della città. Soltanto la Lega di Salvini, che a Narni, per la prima volta in Italia toglieva la parola 'Nord', accettò la mia candidatura ed il progetto politico di cambiamento. Evidentemente i tempi ancora non erano maturi, visto il terremoto politico verificatosi quest’anno, a livello nazionale e regionale. Dopo le esperienze passate - continua Gianni Daniele -, mi sono persuaso che, per portare a termine il cambiamento a Narni, è necessario confrontarsi in un ambito più grande ed organizzato ed ho deciso, per questa ragione, di continuare la mia avventura politica all’interno della Lega, movimento del quale condivido il progetto di governo della nazione. Contemporaneamente, nel rispetto dei 1.600 elettori narnesi, che hanno creduto in me, ma soprattutto nel progetto politico di Tutti per Narni, continuerò il mio impegno proseguendo il mandato nella lista civica Tutti Per Narni. Questo organismo è e resterà una lista civica, nella quale sono presenti diverse anime di ogni pensiero politico ed ideologico. La mia decisione - conclude Daniele -, non influenzerà in alcun modo la scelta di chicchessia e non vuol avere nessuna collocazione politica. Continuerò, dunque, a lavorare con lo stesso impegno e la determinazione di sempre, nel gruppo consigliare di Tutti per Narni, nella convinzione che il nostro progetto politico, riguardante un nuovo modo di amministrare Narni, sia, comunque, attuale e sempre valido, spinti sempre di più dalla convinzione riguardante la più assoluta inconsistenza, dimostrata sino ad oggi dall'amministrazione De Rebotti".
30/7/2018 ore 3:43
Torna su