Martedì 11/12/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:26
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Frana al Suffragio, il vice sindaco Marco Mercuri: "tecnici al lavoro per decidere come ricostruire il costone"
Quel telo, brutto a vedersi, ma che serve a coprire dalle piogge la il costone franato nella tarda serata del 9 marzo scorso. L'acqua, penetrando ulteriormente nel terreno, "allenterebbe" ancora di più la parte franata, complicando di fatto la situazione. Ora che le temperature si sono alzate è tempo di pensare ai lavori di consolidamento del costone. "E' nostra intenzione - spiega il vice sindaco Marco Mercuri -, provvedere quanto prima a rimettere tutto a posto. In primo luogo perchè ci interessa mettere definitivamente in sicurezza la zona in cui si è verificata la frana, in secondo luogo perchè è necessario ridare il giusto decoro visivo a quell'angolo della città che si vede da più punti. La situazione - continua Mercuri -, si sta valutando di concerto con i privati che sono proprietari in parte del terreno che ha ceduto. L'intervento che dovrà essere fatto, quindi, spetterà a noi ed ai privati". Sul tipo di lavori il vice sindaco non si sbilancia. "Spetterà ai tecnici - spiega -, con il geologo in primis, a decidere quale sia l'intervento più sicuro da effettuare. Le soluzioni sono diverse, ma, lo ripeto, saranno i tecnici a decidere". La costruzione di un muro di contenimento potrebbe essere una delle soluzioni adottate. L'altra potrebbe, invece, riguardare la realizzazione di due o tre "terrazzamenti" che dal piazzale Acquanova potrebbero essere costruiti fino al livello del punto franato. Per quanto riguarda i costi, il Comune potrebbe attingere l'eventuale cifra necessaria per pagare quanto di sua spettanza dall'appositro fondo di riserva destinato ai cosidetti lavori di "somma urgenza".
7/4/2018 ore 13:40
Torna su