Sabato 23/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
E' morto Ivano Massetti, il popolare conduttore televisivo era stato anche socio della Narnese Calcio
Il mondo sportivo e quello giornalistico sono in lutto. E' morto infatti Ivano Massetti, notissimo conduttore televisivo, da anni sulle scene del calcio dilettantistico della nostra regione. Massetti aveva 64 anni ed è morto nel sonno. A trovarlo questa mattina nella sua casa di Umbertide è stato il figlio Marco che era andato a trovarlo. Massetti si stava riprendendo da un'ischemia che lo aveva colpito circa un anno fa. La domenica sera ed il venerdi era possibile vederlo sugli schermi di Rete Sole, dove si occupava del calcio dilettantisico umbro. Ivano Massetti da giovane aveva giocato al calcio fino alla serie C dell’epoca, e nel corso della sua vita aveva svolto più di una professione. E' stato uno dei soci fondatori di Radio Onda Libera, la nota emittente altotiberina, la cui sede è ad Umbertide. Nei primi anni 80 aveva anche fondato una piccola casa editrice che aveva pubblicato diversi libri di carattere sportivo. Ma la sua notorietà maggiore si deve alla sua attività di commentatore sportivo, salace, pungente, uno di quelli senza peli sulla lingua, che la domenica sera era capace di attaccare arbitri o dirigenti di compagini calcistiche senza fare troppi giri di parole. Insomma un uomo sanguigno. Qualche anno fa prese in mano le redini del Città di Castello, senza però avere troppa frotuna. In passato aveva avuto dei rapporti anche con la Narnese Calcio. Era l'estate del 1997 quando Massetti, insieme ad altri imprenditori, rilevò le quote della società rossoblù. "Lavorammo insieme tutta l'estate per allestire una squadra importante - racconta Danilo Pace, tecnico narnese, amico da tanti anni di Massetti -, poi ci furono delle divergenze con gli altri soci, lui si arrabbiò, cedette le sue quote e se ne andò. Ho visto Ivano due giorni fa; abbiamo visto insieme la partita Trestina-Arezzo. Si stava riprendendo piano, piano dopo l'ictus che lo aveva colpito. Era stato in televisione anche venerdi sera. Stava per partire con una nuova trasmissione su un canale nazionale che gli avrebbe dato ancora più visibilità. L'Umbria perde con Ivano un personaggio vero ed a rimetterci sarà anche il calcio dilettantisico della nostra regione".
La redazione di Narnionline si unisce al dolore dei famigliari di Ivano Massetti.
25/11/2013 ore 12:27
Torna su