Sabato 25/03/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:37
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Comuni e Provincia replicano al Ditt e ribadiscono la bontà della scelta di fare sinergia
“La recente iniziativa dei Comuni di Terni e di Narni sulla reciproca promozione culturale e turistica è stata un’opportunità dettata dalle esigenze di mettere in sinergia risorse e potenzialità che altrimenti, senza l’indispensabile collaborazione, rimarrebbero isolate”. La nota congiunta del Comune di Terni e del Comune di Narni replica così alle dichiarazioni del presidente del Ditt Gabriele Giovannini sull’accordo per la promozione turistica reciproca. “Ribadiamo – dicono gli assessori Roberto Fabrini, Silvano Ricci e Gianni Giombolini - che tale iniziativa rientra all’interno del Progetto di Servizio Civile “Terre 2011” in coprogettazione con la CoopSociale Alis e la CoopSociale Actl. Il progetto – spiegano - ha come finalità il valorizzare il patrimonio artistico, culturale, storico e paesaggistico della provincia di Terni e della Conca, un territorio vasto dove molte sono le attrattive, a cominciare dalle più importanti come la Cascata delle Marmore e la città medievale di Narni e la sua Corsa all’Anello. Si è scelto di farlo anche attraverso azioni di comunicazione e promozione condivisa tra le diverse sedi di attuazione del progetto stesso, valorizzando contestualmente l’apporto dei giovani volontari dando loro una opportunità di formazione attraverso il coinvolgimento nelle azioni previste dallo stesso progetto di Servizio Civile. Si tratta di un’iniziativa virtuosa che non intende in alcun modo scavalcare nessuno. E’ per tale ragione – conlcudono gli assessori - che le dichiarazioni del presidente del Ditt rilasciate nei giorni scorsi agli organi di stampa non trovano una fondata ragione né di merito, né di metodo. L’iniziativa non intende infatti incidere in alcun modo nei rapporti tra i due Comuni e il Ditt ma vuole solo integrare e costituire nuove comuni azioni istituzionali per promuovere, in ottica smart, i nostri territori e le loro eccellenze. Il tutto, e di questi tempi non è poca cosa, utilizzando risorse già in essere e senza alcun costo per le due amministrazioni”.
11/4/2013 ore 13:21
Torna su