Martedì 15/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Commercio: le linee guida del sindaco De Rebotti per risollevare il comparto in crisi
Per risollevare le sorti del commercio su tutto il territorio comunale il nuovo sindaco De Rebotti ha le idee chiare. “Nell’ultimo decennio – dice il primo cittadino di Narni - il commercio ha conosciuto uno sviluppo significativo a Narni Scalo, soprattutto riferito alla grande distribuzione. La rete commerciale è quindi sufficientemente strutturata. Nelle frazioni potenzieremo invece l’esperienza dei mercati settimanali; nel contempo adotteremo politiche di incentivo all’imprenditoria e la promozione di gruppi di consumo, o ancora consorzi di fornitura di servizi commerciali a domicilio”: Riguardo al centro storico, che negli ultimi anni ha visto sempre di più perdere esercizi commerciali, il sindaco afferma che “qui il commercio è un elemento importante sotto il profilo dell’accrescimento della qualità, dell'attrattività, dell'economia e dell'occupazione. Occorre far crescere un’offerta commerciale che sia in grado di competere con le nuove esigenze delle persone. Anche il collegamento al centro storico con percorsi pedonali e ciclabili dei centri abitati limitrofi come Santa Lucia è fondamentale. Serve una maggiore specializzazione e competitività dei negozi, sulla base di quanto sta già in parte avvenendo (alimentare, abbigliamento, prodotti artigianali e artistici)”. “Non è più rimandabile – dice ancora De Rebotti - la limitazione dell’uso dell’auto privata: si può pensare a una modulazione intelligente per periodi dell’anno e per fasce orarie. Dobbiamo accelerare possibilmente l'esecuzione del progetto che prevede la localizzazione al Suffragio di attività di servizio e commerciali, che saranno complementari a quelle nelle vie del centro. Istituiremo una sede di confronto permanente con gli operatori e le loro rappresentanze. A queste attività garantiremo una linea di agevolazioni per la riconversione commerciale, per un rinnovamento generazionale, una via di promozione dei prodotti ad una vasta platea di pubblico, sfruttando anche il veicolo pubblicitario della Corsa all’anello, del Black Festival, di Annus, della Mostra del Fumetto, delle Vie del Cinema. Ci impegniamo – conclude il sindaco - per creare un'aggregazione consortile tra gli operatori, tesa a qualificare l’immagine dell’offerta commerciale, ridurre i disagi logistici, i costi di gestione e approvvigionamento, coordinare la programmazione degli eventi”.
29/6/2012 ore 1:50
Torna su