Lunedì 15/10/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Capitone, l'ex assessore Proietti Grilli mette in fila i problemi della frazione ed attacca l'amministrazione comunale
E' fuori dal giro che conta della politica, ma ogni tanto si affaccia per segnalare problemi e criticità. Stiamo parlando di Enzo Proietti Grilli, membro del Partito Socialista di Narni ed ex assessore. Stavolta Proietti Grilli sposta la sua attenzione sulla frazione di Capitone. Segnalando lcune situazioni di degrado ed altre problematiche. "L'ingresso alla frazione - spiega 'ex assessore -, versa in uno stato assolutamente non decoroso. Basterebbe tagliare l'erba alta che costeggia la strada per rimettere a posto la situazione". Se la prende con il Comune Proietti Grilli il quale ricorda che "a Capitone c'è anche il problema delle caditoie (grondaie ndr) che non vengono pulite da anni e che otturandosi provocano degli allagamenti lungo i marciapiedi e le strade del centro storico". Proietti Grilli evidenzia anche "la necessità di dare una risposta al piano di recupero di iniziativa pubblica e privata per il recupero di parte delle vecchie mura cittadine. Si aspetta ancora - dice - una risposta alla richiesta fatta dai cittadini della zona limitrofa alla zona Peep, completamente al buio". Sarebbero tante, secondo l'ex assessore socialista, le opere da portare a compimento . Una di queste riguarderebbe la metanizzazione di una zona in via Capitonese, non ancora servita dalla rete. Poi Proietti Grilli si chiede "quando sarà tolto o messo in sicurezza il ponteggio in via dei Mercanti e in piazza del Pellegrino, per evitare pericoli per i residenti. Sono dieci anni - dice - che c'è questa bruttura che deturpa il centro storico". L'ex assessore segnala infine "il problema riguardante la sistemazione del fabbricato di proprietà del Comune di Narni, gestito dall’Ater". "Questa palazzina - spiega -, è composta da quattro appartamenti di cui solamente uno è occupato. Con la carenza di alloggi che c'è è un controsenso non procedere con urgenza alla loro sistemazione".
28/5/2018 ore 3:25
Torna su