Sabato 11/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi dell'Umbria: il paese è invaso dai gatti, dopo l'ordinanza anti-mucche in arrivo anche quella contro i felini?
Prima le mucche, ora i gatti. A Calvi dell’Umbria non c’è pace per i cittadini che dopo le mucche che se ne andavano a spasso per le vie del paese, tanto da costringere il sindaco a firmare una ordinanza con la quale si autorizza addirittura l’abbattimento dei grossi mammiferi qualora creino pericolo all’ordine pubblico, ora la gente è alle prese con la presenza di vere e proprie colonie di gatti che albergano nei vicoli del centro storico. Gatti di tutte le razze che si sono riprodotti a vista d’occhio, nascondendosi in vecchie cantine e nutrendosi grazie allo spirito caritatevole di molti abitanti che ogni giorno lasciano agli angoli delle strade recipienti con dentro del cibo. Il problema comincia a farsi serio perché i felini non conoscendo le regole del “bon ton” mangiano in modo disordinato, buttando spesso all’aria ciotole e scodelle che si ammucchiano agli angoli delle strade. Ma non è solo questo a dare fastidio agli abitanti, quanto piuttosto le deiezioni dei tanti mici che hanno una passione smodata per alzare la coda proprio addosso ai portoni delle case, sporcando e lasciando cattivo odore. Così il sindaco Lorenzoni sta valutando l’idea di emettere una nuova ordinanza, stavolta contro i gatti. Per il momento proverà a chiedere la collaborazione dei cittadini, ai quali viene chiesto di non lasciare in giro recipienti con dentro il cibo e nel caso di ripulire gli eventuali angoli sporchi lasciati dai gatti. Poi, se ciò non bastasse, verranno presi provvedimenti più drastici.
29/4/2009 ore 0:37
Torna su