Giovedì 15/11/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 12:20
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ambiente: il Comune di Narni premiato al “Climate Star” in Austria
Ha ottenuto il premio “Climate Star” il progetto “Narni rifiuti zero” promosso dal Comune per contribuire alla riduzione dei rifiuti urbani e al miglioramento ambientale. L’amministrazione narnese è stata insignita del riconoscimento, insieme ad altre città d’Europa, in occasione dell’ottava edizione del premio promosso dall’Organizzazione internazionale Climate Alliance, associazione di Comuni ed Enti Europei impegnati nella salvaguardia del clima globale. Il Climate Star premia infatti i migliori progetti delle amministrazioni locali di protezione del clima in Europa ed il 18 ottobre, durante la serata di gala al Castello Grafenegg nella Bassa Austria, sono stati consegnati i premi ai comuni che hanno primeggiato nei settori dell’energia, della mobilità, della giustizia climatica e dell’adattamento ai cambiamenti climatici. "E' un grande e prestigioso riconoscimento – commentano il sindaco, Francesco De Rebotti, e l’assessore all’Ambiente, Alfonso Morelli - che premia anni di impegno della nostra comunità rivolta alla tutela dell’ambiente e della protezione del clima. Siamo orgogliosi – proseguono - di rappresentare un esempio virtuoso per altri comuni europei ed è emozionante sapere che il nostro impegno e i nostri progetti sono utili non solo per la nostra città ma per tutta la comunità europea. Tutti i risultati ottenuti – sottolineano sindaco e assessore - sono stati raggiunti grazie ad una potente alleanza tra istituzioni, cittadinanza, associazionismo, volontariato e operatori del servizio di igiene ambientale. Partecipiamo quindi – concludono - ad una piattaforma internazionale di scambio di idee e progetti innovativi che ci permetterà non solo di effettuare un’importante promozione territoriale ma anche di cogliere le avanguardie d’Europa e applicarle a livello locale”.
24/10/2018 ore 13:45
Torna su