Martedì 26/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Alla scoperta del "dietro le quinte" della Festa, c'è una segreteria poco "appariscente, ma molto determinante
A poche ore dalla conclusione della 49esima edizione della Corsa all'anello, ci piace dare spazio ad un settore della manifestazione che si occupa di questioni meno "appariscenti" di altre. Si tratta della segreteria degli affari generali, il cui responsabile viene definito "Giudice sulle cause civili". Il ruolo di questo giudice, ricoperto da molti anni da Sergio Pei, è quello di responsabile e organizzatore della logistica di tutti gli eventi della manifestazione, ivi compresi gli spettacoli organizzati per l'Ente dai Terzieri. Egli cura anche i rapporti con i collaboratori esterni ed è il responsabile dell'utilizzo e della conservazione dei beni mobili. Sono tante, insomma, le questioni delle quali il capo della segreteria affari generali deve occuparsi. Si va da quelle riguardanti il traffico veicolare nel centro storico (nei giorni della festa) e dei fabbisogni scenici, quali la posa in opera delle transenne, i vari service audio e luci, che necessitano per l'allestimento dei numerosi spettacoli e delle varie rappresentazioni. Ma il giudice sulle cause collaterali ha anche un ruolo importante in occasione della corsa storica, dove si occupa della direzione dei lavori riguardanti l'allestimento della pista dove corrono i cavalli il giorno della giostra e tutto ciò che concerne la sicurezza degli animali, dei cavalieri, dei costumanti e del pubblico. Oltre a questo Sergio Pei, cura la sinergia con la direzione del C.o.c. (Centro Operativo Comunale) per la Protezione Civile, la salvaguardia in termini di soccorso e corretta evacuazione di tutti i partecipanti alle manifestazioni. Insomma, dietro al grande lavoro dei terzieri (sartorie, scuderie, cucine e officine) ed a quello delle altre segreterie, c'è il settore degli affari generali, senza il quale nulla potrebbe funzionare.
12/5/2017 ore 20:05
Torna su