Giovedì 27/07/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:39
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ad Amelia è quasi pronta la nuova piscina comunale, a Narni si va ancora a San Girolamo
Si dice che l'erba del vicino sia sempre la più bella. Mai, come in questo caso, questo l'antico detto può essere vero. Parliamo di piscine comunali e dopo avere appreso che nella vicina Amelia stanno per terminare i lavori che porteranno alla realizzazione di un nuovo impianto natatorio (coperto) fatto costruire da comune, viene da chiedersi come a Narni non esiste una piscina comunale. Nè scoperta, nè, tantomeno, coperta. Per quello che riguarda l'estate, da quarantanni circa si va avanti con la piscina di San Girolamo, un impianto fatiscente che mostra tutti i segni del tempo. Impianto che, peraltro, da un bel pò di tempo non è più nemmeno di proprietà del comune. lo fosse ancora si potrebbero fare tanti bei ragionamenti. Ad esempio si potrebbe pensare ad una ristrutturazione globale dell'impianto o, comunque, ad un suo miglioramento. I narnesi, grazie a delle deroghe e a delle autorizzazioni, firmate di volta in volta dagli organi competenti, continuano in estate ad usare la piscina di San Girolamo. Ed al comune va bene così. "Finchè dura, fa verdura" dice il proverbio. Data la situazione, dunque, nessuno, in questi anni, si è affannato per trovare i fondi necessari a costruire una nuova piscina comunale, anche solo scoperta che costerebbe molto meno di un impianto al chiuso come quello che si sta realizzando nella vicina Amelia. Tanto in estate c'è quella di San Girolamo e se un giorno non dovesse più essere disponibile, i narnesi potrebbero sempre andare a quella di Montoro, come qualcuno in comune fece notare in passato. Insomma il "problema" della piscina non sembra rientrare nei programmi degli amministratori narnesi. Ad Amelia le cose sono andate diversamente e proprio in questi giorni è stato ultimato il terzo stralcio dei lavori. “Stiamo adoperandoci - dichiara l’assessore ai lavori pubblici, Avio Proietti Scorsoni -, per reperire i fondi necessari a finanziarie il quarto ed ultimo stralcio dei lavori della nuova piscina comunale”. L’impianto natatorio amerino è costato complessivamente finora, stando a quanto riferisce l’assessore, 3 milioni e mezzo di euro, ai quali andranno aggiunti altri 450mila euro per l’ultima tranche dei lavori. “Oltre ad aver terminato i lavori del terzo stralcio – afferma Proietti Scorsoni - è in corso di approvazione la variante in sanatoria, resasi necessaria per superare alcuni problemi tecnici sopraggiunti. Purtroppo non possiamo accedere ad ulteriori mutui per l’eccessivo indebitamento dell’ente e sono al vaglio diverse ipotesi per la gestione futura dell’impianto”. L’assessore ai lavori pubblici rende note anche le principali caratteristiche della nuova piscina che avrà una superficie coperta di circa 1.900 mq, una cubatura di 8mila mc con una vasca 16,5 x 25 a profondità variabile da 1,50 metri a 2,20. Otto saranno le corsie e oltre 200 i bagnanti ospitabili. La tribuna potrà contenere nelle competizioni agonistiche 300 persone, il parcheggio esterno circa 100 automezzi. Sulla copertura inclinata è stato installato un impianto fotovoltaico per il quale il privato versa un canone di affitto. Insomma ad Amelia i cittadini avranno presto una piscina coperta. A Narni si dovrà ancora attendere per averne una, anche "scoperta". Quanto tempo non si sa.
12/7/2017 ore 3:45
Torna su